I documenti sonori

Non di soli scritti vive lo storico… Le fonti sonore, sempre più consistenti, costituiscono per la ricerca una risorsa e una sfida: una risorsa perché i documenti audio (che si tratti di interviste oppure di registrazioni di congressi e assemblee) permettono un utilizzo scientifico potenzialmente molto diversificato; una sfida poiché richiedono metodologie di analisi e tecniche di archiviazione specifiche.

Alessandro Moreschi, collaboratore della nostra Fondazione, ha realizzato la catalogazione di alcuni fondi, ora depositati presso la Fonoteca Nazionale Svizzera, istituzione che garantisce una corretta conservazione dei documenti e la loro consultazione. I fondi, destinati ad aumentare, costituiscono un patrimonio documentaristico unico per quanto riguarda la storia del movimento operaio nella Svizzera italiana.

  • FPC01 Partito socialista ticinese Riunioni Congressuali (1963, 1964, 1965, 1966, 1967, 1969, 1971, 1972, 1973, 1975); Riunioni di comitato e di direzione (1968-1975). Le registrazioni di questo fondo riguardano la vita del Partito Socialista Ticinese (PST) tra gli anni Sessanta e la prima metà degli anni Settanta del Novecento
  • FPC03 Camera del Lavoro Riunioni Congressuali (1961, 1965, 1968, 1973, 1975, 1978, 1982, 1985, 1989, 1994) e giornate di formazione per i militanti sindacali
  • FPC019 Werner Carobbio Vita militante in seno al PST, al PSA, nel sindacato degli insegnanti e nella Camera del lavoro, oltre a registrazioni di natura diversa
  • FPC64 Soccorso Operaio Svizzero sezione Ticino I materiali riguardano le giornate di formazione per i militanti e le conferenze pubbliche sulle tematiche della migrazione e del diritto di asilo in Svizzera
  • FPC85 Giancarlo e Annamaria Nava Riunioni Congressuali del Partito Socialista Autonomo (PSA) (1970, 1971, 1972) e del PST (1966 e 1967) e alcune significative registrazioni “open air” di manifestazioni e di dimostrazioni di protesta come quelle relative allo sciopero dei ferrovieri a Bellinzona nel 1967, il primo maggio a Mendrisio nel 1966 o la marcia contro l’aggressione sovietica della Cecoslovacchia nel 1968. Sono poi presenti alcune belle interviste realizzate dagli stagisti dell’Associazione Cemea (Centri di esercitazione allÆeducazione attiva) alla fine degli anni Sessanta, i dibattiti radiofonici sulla vita politica e sindacale attorno al mondo del lavoro e della scuola ticinese
  • Alberto Nessi Il Mendrisiotto dalla mezzadria agricola alla modernizzazione industriale (interviste). Memorie e testimonianze tra mutamenti paesaggistici e trasformazioni socio-economiche
  • Renato e Encarnita Simoni Le registrazioni sono frutto delle ricerche svolte da Renato ed Encarnita Simoni sulla collettivizzazione anarchica di un villaggio catalano-aragonese durante l’esperienza repubblicana della Guerra Civile Spagnola del 1936-1939. Oltre alle testimonianze su Cretas, vi sono due interviste realizzate nel 2004 sull’attivitα del movimento giovanile socialista dei Falchi Rossi
  • Diversi I materiali riguardano soprattutto interviste, frutto di campagne di ricerca diverse condotte dai ricercatori FPC. Gran parte delle registrazioni riguarda: l’industria nelle valli ticinesi Riviera, Leventina e Blenio, lo sciopero del 1918 in Ticino, alcune esperienze di militanza sindacale nel settore pubblico (SEI e VPOD), le ricerche biografiche su Guglielmo Canevascini, Domenico Visani e Francesco Nino Borella, le conferenze e le presentazioni pubbliche della FPC. Tuttavia, si tratta di una suddivisone che tralascia inevitabilmente alcune registrazioni

Vi invitiamo a scoprire questo patrimonio leggendo il rapporto finale di Alessandro Moreschi, presentato e commentato nel dettaglio.
Il lavoro di Archiviazione dei Fondi sonori della FPC